Il 3 novembre nel Salone degli Stemmi del comune di Castefidardo davanti al sindaco e alle autorità, Poste Italiane con Enrico Menegazzo ha presentato il francobollo e l'annullo per il centenario della fine della 1° guerra mondiale. Rosalba Pigini (Ermione nel suo libro) ha assistito alla presentazione del suo volume fatta da Franco Filanci  e Moreno Giannattasio.

L

  1. La grande guerra narrata al Femminile






Novembre 2018
 

La GRANDE GUERRA narrata al Femminile


É già trascorso un secolo dalla fine della Grande Guerra.

Innumerevoli sono state le voci che negli ultimi mesi hanno rievocato la tragedia che il nostro Paese, come tanti altri, ebbe a soffrire per mesi ed anni. Anche la posta, e con essa ovviamente la filatelia, fu testimone di tanti eventi che hanno meritato di essere ricordati.

Nel nostro settore, come più in generale in quello storico, le voci al femminile sono però assai rare. Da alcuni anni, invece, la nostra splendida rivista L’Arte del Francobollo, l’unico mensile italiano che tratta di francobolli e monete, ospita fra i propri autori Rosalba Pigini, giovane collezionista e scrittrice assai conosciuta.
La serie di suoi articoli da noi pubblicati negli ultimi tempi e dedicati alla Grande Guerra ha così trovato adeguato compimento in questo volume. Interessante e insolito, si distingue da quanto fino ad oggi disponibile in libreria per l’inedito punto di vista: l’occhio e la sensibilità femminili riescono infatti a svelarci aspetti fino ad oggi trascurati e di notevole interesse del conflitto mondiale.

Ed è con orgoglio che sottolineiamo come anche il Presidente Sergio Mattarella, nell’ambito delle celebrazioni dello scorso 4 novembre, abbia voluto sottolineare come l’apporto delle donne italiane (ma, ne siamo certi, la cosa è senz’altro valida in tutti i Paesi e in tutte le epoche) sia stato estremamente importante non tanto per l’esito delle ostilità ma soprattutto per l’umanità che l’universo femminile ha saputo mettere in campo per sopravvivere fisicamente e moralmente alla tragedia della guerra.
 

 
“La Grande Guerra narrata al femminile”, di Rosalba Pigini. 64 pagine, A4, prezzo di copertina € 16. Disponibile anche a Veronafil il 23 e 24 novembre 2018 presso lo stand 119 G.



LA GRANDE GUERRA NARRATA AL FEMMINILE
64 pagine a colori finemente stampate e rilegate. Il tutto a 16 €uro di copertina.

64 pagine a colori,
formato 21 x 29,7 cm,
16 €uro
cod. 247-18
ACQUISTA

PER INFORMAZIONI E ORDINI:
C.I.F. srl – Via S. Maria Valle, 5 - 20123 MILANO oppure telefonicamente allo 02.877139 - fax 02.72022135
sul sito: www.unificato.it - per mail:  info@unificato.it .

 

 Il 3 novembre nell'ambito di una serie di interessantissime iniziative nella Sala degli stemmi del comune di Castelfidardo c'è stato l'annuncio del francobollo commemorativo per il centenario della fine della prima guerra mondiale e l' annuncio del libro di Rosalba Pigini: "La grande guerra al femminile". Qui è possibile vedere e sentire alcuni pezzi dell'annuncio da parte del responsabile commerciale di Poste Italiane Enrico Menegazzo e delle interviste al sindaco di Castefidardo e l'intervista all'autrice.

Clicca: La grande guerra, il francobollo

Ecco un commento apparso su Facebook:

Tenendo presente che Poste Italiane ha presentato il francobollo del centenario della fine della 1° guerra mondiale, con annullo specifico, solo a Vittorio Veneto, a Cortona (il quadro raffigurato sul bollo è nella chiesa di Cortona) e a Castelfidardo in concomitanza con la presentazione del libro di Rosalba... è detto tutto. Poi se si aggiunge che il Presidente Dell'Accademia di filatelia Franco Filanci è intervenuto con Emilio Simonazzi per alcune presentazioni... e che c'era e c'è ancora una mostra molto bella su cimeli del conflitto, che c'erano cartoline e annulli e che da vari giorni erano in essere manifestazioni anche teatrali e cimenatografiche... alla presenza di autorità e TV...

DI SOLITO NON METTO LE IMMAGINI DELLE CARTOLINE CHE RICEVO. Questa però è molto particolare e vale la pena farla vedere. L'amico Gert che è uno svedese giramondo si trova attualmente in Corea del Nord. Mi manda questa cartolina dalla capitale Pyongyang. L'ha scritta il 30 settembre, porta un bellissimo e nitido annullo di Pyongyang Rep. Dem. di Corea in data 6 ottobre e mi è arrivata il 23 ottobre via erea. Non credo che siano in molto a ricevere cartoline da uno dei pochi turisti ammessi in Corea del Nord! Penso che sia uno dei posti più difficili da visitare da parte di un occidentale. Gert scrive che visiterà anche la zona DMZ, quella demilitarizzata al confine con la Corea del Sud.

UNIVERSITA' DI MILANO-BICOCCA

CORSO DI DIRITTO INTERNAZIONALE

Lunedì 22 ottobre 2018,

alle ore 15.30-17.30

 

Piazzale dell’Ateneo Nuovo 1, Milano, aula U6-6 

Fabio Vaccarezza Ingegnere 

terrà una conferenza sul tema 

I cambiamenti nel territorio dello Stato

germania-Unificazionejpg

      

Più di una settantina di studenti universitari dell'Università di Milano della Bicocca del Corso di Diritto Internazionale, hanno assistito alla conferenza in oggetto. La cosa particolare è che sono state mostrate le immagini di molti francobolli per meglio rappresentare le modofiche territoriali all'interno dello Stato a seguito di quei fenomeni che vanno dal TRASFERIMENTO TERRITORIALE, all'UNIONE, alla DISSOLUZIONE,all'ANNESSIONE e alla SECESSIONE. In un certo senso si può parlare di Filatelia Accademica!

 Conferenza in Subalpina con la il racconto sul mito del volo... da Icaro.. a Leonardo e il supo assitente Zoroastro di Peretola e il suo Ornitottero... ripreso nel 1971 da Bert Hansell. Una storia di voli postali e di crash cover!

  KERMADEC islands: in queste lontane isole -note anche come Sunday Island- recentemente c'è stato un fortissimo terremoto. Ma  volete conoscere la storia -anche filatelica- di queste isole da sogno (o da incubo..)? Cliccate qui sotto sul titolo dell'articolo, ma prima  guardate sopra il raro fancobollo locale di Kermadec.

"L'isola della domenica non è un paradiso"

 

 .SAMARA: durante i recenti mondiali di calcio in Russia alcune partite si sono tenute a Samara. Ma lo sapevate che Samara nel 1996 ha avuto un proprio francobollo locale? "Samara Avia", visibile qui sopra. Ho trovato l'articolo in inglese che ne parla e ve lo carico qui in tre paginette (cliccate su ogni pagina e buona lettura):

http://www.fabiovstamps.com/pdf/Samara-pag1-di3.jpg 

http://www.fabiovstamps.com/pdf/Samara2-di3- .jpg 

http://www.fabiovstamps.com/pdf/Samara3di3-e-Bezirkspempel.jpg

 

 Conoscete Sentosa? Sicuramente no! Comunque questa  piccola isola di fronte a Singapore e collegata ad essa con un ponte, è balzata agli onori della cronaca in questi giorni per l'incontro fra il presidente D. Trump e il presidente nordcoreano Kim. Tralasciamo l'aspetto politico dell'incontro e facciamo una considerazione geografica: SENTOSA è il posto più a SUD del contiente asiatico, praticamente sull'Equatore (dista solo 136 km!) e sembra che non sia dotata di uffcio postale, quindi l'ufficio postale più a sud del continente asiatico è poco più a nord ed è  indicato dalla freccia nella mappa qui sopra riporata. Se poi andate a fondo pagina al mio link qui indicato, potrete leggere altre info filatelico/geografiche:   http://www.fabiovstamps.com/forum46a.html  

 

  La ricostruzione del secondo viaggio di Nobile alla conquista del Polo nord negli anni Venti, con il celebre dirigibile Italia è contenuto  in un prezioso volume da poco edito e scritto dall’abruzzese Emilio Milisenda, esperto di filatelia, che tra l’altro racconta l'avventura di  Nobile e dei suoi uomini anche attraverso le immagini dei francobolli.
  Bravo Emilio!   Il titolo del libro è: UMBERTO NOBILE E LA SPEDIZIONE POLARE DEL DIRIGIBILE ITALIA. Storia, posta, documentati e curiosità. emiliomilisenda@gmail.com

 Come volevasi dimostrareil Ronad Garros l' ha vinto ancora Nadal! ... e sono 11!

 Il 5 giugno 2018 ha visto l'italiano Marco Cecchinato accedere alle semifinali del prestigiso torneo di tennis Roland Garros di Parigi, 40  anni dopo Corrado Barrazzuti. Ad ottobre 2018 insieme a Fognini, entra nei primi 20 al mondo. Era dai tempi di Panatta che due italiani non erano nei primi 20! Ma chi è Roland Garros che ha dato il nome all'Open di Parigi, uno dei tornei più famosi al mondo?

 Leggete qui la sua storia! Cliccate qui: Chi è Roland Garros?


Milano, il 23 maggio si ricorda l'impresa del dirigibile Italia. FOTO


  All'auditorium del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia si terrà dalle 17.45 un appuntamento in occasione dei 90 anni della missione italiana al Polo Nord. All'evento sono attesi diversi esperti per raccontare la ricerca di allora e di oggi.

 Per lo stesso evento  gli amici del Turinipolar hanno organizzato una mostra filatelicata il 25 maggio.

 Da parte mia presento una cartolina con il dirigibile Norge e la firma autografa di Nobile fatta nel 1976 durante una manifestazione tenuta a  Fermo al Museo Polare. Fermo fu sede nel 2015 del  Congresso di FilateliCa 2015 organizzato dal Forum. Ci fu anche una visita al  Museo Polare con la presenza del figlio dell'esploratore Silvio Zavatti (1917-1985)!


In ricorrenza del 25 aprile si è tenuta a Castelfidardo una interessante mostra filatelica. Dopo la sua inaugurazione si è celebrato l'anniversario della Liberazione, nella sala degli stemmi del Comune, con anche una rievocazione storica e documentale da parte del patriota Flavio Pistarino e della patriota Maria Cavatassi di fronte al sindaco e alle autorità e a oltre 150 convenuti..



                            XXXIII spedizione italiana in Antartide. 2017/2018 Base Zucchelli

Vai nelle monografie e collezioni per vedere le buste delle ultime spedizioni in Antartide del 2016-2017-2018

 
 

Una delle ultime conferenze tenuta presso la Subalpina a Torino. Leggi l'articolo cliccando su:  

Robinson Crusoe di F.V. giugno 2018


 Non è una news, ma solo un ricordo. Non capita tutti i giorni di tenere una relazione nella pretigiosa sede londinese della Royal Philatelic Society!

Questo poi è un ricordo molto più antico ma che porto nel cuore: 1° agosto 1977 alba nell'isola di Velassaru alle Maldive. Partenza per un bivacco all'isola di Alimatha, allora chiusa in agosto e priva di elettricità. Non chiedetemi perchè ho scelto questa foto  dal mio archivio di 10.000 foto fatte in quelle meavigliose isole  nei vari anni e in più di 500 immersioni.